lunedì 1 luglio 2013

Io bacio da sola

Ore in aeroporto.
Ormai è un po' casa mia.
C'é un microcosmo del genere umano qui.
Gente che é in ansia e si fa prendere dal panico.
Uomini d'affari che camminano impettiti e non curanti.
Madri che abbracciano una, due, ancora una volta i figli che partono, per chissà dove,chissà quando.
Gente che litiga con chi lavora, a voce alta, per farsi sentire da tutti, nemmeno fosse cosa di cui vantarsi.
Genitori alla finestra che aspettano di far vedere un aereo che decolla ai loro nanetti con gli occhi pieni di meraviglia.
Gente sola persa nei pensieri.
Ma più di tutto ci sono i baci.
Quei baci.
Quelli del non partire, non andare, che ti fanno venir voglia di restare.
E quelli dell'arrivo.
Quelli che sono belli prima ancora che comincino, che sono sulla tua bocca ancora prima di essere scesa dall' aereo.
Sei lì, a ritirare il tuo bagaglio con la testa già oltre le porte.
Quei baci che sono belli ancora prima di darli, mentre acceleri il passo,mentre vuoi raggiungerlo, prima che non è mai abbastanza presto, mentre lo guardi.
Quei baci, negli abbracci stretti, che ti fanno mancare il respiro e ti dicono che sei  a casa, ovunque tu sia.
Poi ci sono volte in cui tutto questo non c'è.
Ma sarai comunque a casa dove c'è sempre un sorriso che ti aspetta.
Oggi io bacio da sola.

- Oh ci sei anche tu? Che bello..inaspettato e gradito come la diarrea.
G.S.




2 commenti:

  1. Questo é un bellissimo esempio di 'meglio il libro del film', come scrivi bene :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari anche il film non sarebbe male...

      Elimina

Potrebbero piacerti (forse)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...