sabato 30 agosto 2014

E non puoi farci niente

C'è voluto del tempo.
Dopo un un periodo di considerevole odio profondo.
Ma poi ho imparato ad amarla l' imprevedibilità della vita.
Quella parte che non ti aspetti, che non volevi, che non avevi nemmeno lontanamente previsto.
Il colpo di vento che ti fa volare le carte dal tavolo.
E bisogna ricominciare.
Perché cazzo stavo vincendo, dopo il vento,conta poco.
E se ti disperi conta poco.
E se ti incazzi pure.
È quella cosa che chi- lo - avrebbe- detto.
Eppure poi lo hai detto.
Quella che senti arrivare, nell'aria come un profumo, e pensi che non arriverà se ti tappi il naso.
Non può piacermi, non è vero, non è possibile.
E invece.
E poi è un coglione.
E intanto.
È quello che non- puoi - farci-niente.
È quella cosa che va oltre.
È  che puoi fare mille viaggi (e amarli pazzescamente) ,ma casa tua resta sempre lì,tra le tue cose.
Puoi conoscere milioni di persone, le tue persone, non si sa com'è,sono sempre quelle.
E puoi provare a non innamorati perché tanto dove andiamo uguali così, filosofi del tutto e del niente.
Ci basteranno le canzoni di un vecchio giradischi, le parole scritte a penna, il fiato corto di quando ci si vede dopo poche ore lontani?
E poi da vecchi sapremo ancora scalare le finestre?
E anche con queste paure, anche se non bastasse domani, potrei evitare di amarti oggi?
Mi sa di no, per fortuna.

- ' E ti piace?'
- ' Sono sotto come un mandarino in una      cesta di cocomeri.'
G & Z

Nessun commento:

Posta un commento

Potrebbero piacerti (forse)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...