domenica 23 novembre 2014

Verità

Non so perchè io mi metta a scrivere quando non ho niente da dire.
Nemmeno a me stessa.
Proprio niente di nitido.
Ci sono solo pensieri latenti sospesi come nuvole, ma probabilmente meno interessanti.
Ma di sicuro una somiglianza c'è.
Cambiano forma con una velocità sorprendente.
Prima sembra un cavallo e poi un grattacielo.
Prima penso di aver capito tutto e poi niente.
Pensi che hai ragione tu, poi che esistono altri punti di vista plausibili e poi che sono tutte cazzate.
Che non sono quelle le cose che contano.
E che poco c'è da pensare e filosofeggiare su altro e altri, quando per prima, stai ancora capendo chi sei tu.
Come sei, quando sei così, chi eri, cosa ne è rimasto e quali schemi usi perchè ti servono, ti salvano, pur non piacendoti, li conosci e ti sembrano rassicuranti.
Catene comode.
Più o meno.
Chissenefrega, in verità.
La verità è che non c'è la verità.
Non assolutamente, almeno.
E che se anche ci fosse, a noi interessa la nostra, quella personale , quella che crediamo sia, quella che è vera per noi.
Ho un letto sfatto.
Mi viene da piangere e ho voglia di ridere.
E so solo che sono disposta a piangere tutte le volte necessarie a poter ridere sempre.


- ' Non so cosa ho detto, ma secondo me l'ho detto bene.'
    A.




Nessun commento:

Posta un commento

Potrebbero piacerti (forse)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...