lunedì 27 aprile 2015

Dove

Esiste un posto.
Dove la stupidità umana non è arrivata.
Dove non c'è altro che quello che deve essere.
Un posto dove un uomo entusiasta non vede più in là di oggi.
E sceglie sempre.
Un posto dove una donna felice non piange mai.
E non ha mal di stomaco.
Un posto dove non ci sono domande.
Dove si danza insieme.
Sullo stesso palco, in un unico atto primo.
Senza pause e fine primo tempo.
Dove non c'è suggeritore, perchè le battute sono improvvisate.
Dove non c'è canovaccio, perchè non serve.
Dove loro sono loro.
Sono lei e lui.
E non perchè lo hanno deciso.
Non perchè lo hanno costruito.
Ma solo perchè è così.
Dove non arrivano comparse a distrarre i protagonisti.
Perchè se ci sono, loro, non le vedono.
Un posto dove non è calato il sipario.
Dove la vita, seduta in prima fila, applaude.
E si guarda indietro, solo una attimo, per sbirciare nella nostra direzione.
Quella dove si sono spente le luci e ognuno recita la sua parte.
Quella che si è costruito.
Per andare in qualche posto da soli.
Dove cerchiamo di ritagliarci un ruolo.
Dove dobbiamo scriverci le battute sul palmo della mano, perchè ancora le dobbiamo imparare, quelle battute non nostre.
A cercare di essere completi, mentre ci manca un pezzo.
Da lì ci guarda lei, solo un attimo, giusto il tempo per pensare che gli strani siamo noi.
Poi si gira, di nuovo, per godersi lo spettacolo.
Quello che continua.
Libero.
Cadenzato.
Con il ritmo perfetto.
Dove restano accese le luci.
Non servono retroscena o quinte dietro cui nascondersi.
Non ci sono Se, ne Casomai.
Dove c'è solo la spettacolare scena unica di ciò che deve essere.
Perchè è.


- ' Se sei single e vuoi una preda facile, io ci sono.'
  Cit. da comparsa



Nessun commento:

Posta un commento

Potrebbero piacerti (forse)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...